Risparmio Energetico

Risparmio Energetico (3)

La cogenerazione

  • Saturday, 15 November 2014 01:30
  • Written by

La cogenerazione è un processo di produzione simultanea di energia meccanica, generalmente trasformata in energia elettrica (corrente elettrica), e di calore, utile per il riscaldamento.

Si tratta di una tecnica che consente di produrre energia partendo da una sola fonte, caratteristica che consente a questi impianti di adattarsi perfettamente all'interno di ogni abitazione, garantendo la copertura completa del fabbisogno energetico quotidiano.

 

La produzione di energia attraverso un sistema di cogenerazione è un'ottima scelta, poiché è possibile ottenere grandi vantaggi economici, energetici e ambientali.

Vantaggi economici

 

    possibilità di ottenere incentivi per coloro che investono nella cogenerazione

    produzione di energia a costi contenuti

    breve periodo di ammortamento dell'impianto di cogenerazione

 

Vantaggi energetici

 

    utilizzo simultaneo di energia termica ed elettrica

    possibilità di recupero dell'energia termica non utilizzata

    riduzione del consumo di combustibile

    maggiore efficienza dal punto di vista energetico

 

Vantaggi ambientali

 

    diminuzione dell'inquinamento atmosferico

    ridotta dipendenza dalle fonti di energia fossili

 

 

 

La pompa di calore

  • Saturday, 15 November 2014 01:29
  • Written by

Tra le alternative al classico impianto di riscaldamento, molto interessante risulta essere il sistema a pompa di calore, in grado di garantire un alto rendimento energetico e un notevole risparmio economico.

La pompa di calore è un macchinario che produce energia termica, utile per riscaldare l'abitazione e per ottenere acqua calda sanitaria, grazie all'utilizzo di fonti di energia rinnovabile. Ideato per coprire l'intero fabbisogno energetico termico di un'abitazione, garantisce una totale autosufficienza termica.

Quale fonte di calore è possibile sfruttare?

La pompa di calore per funzionare efficientemente ha bisogno di essere alimentata da una fonte di calore, disponibile in quantità sufficiente e alla giusta temperatura. Più sarà alta la temperatura della fonte di calore, maggiore risulterà la potenza del riscaldamento, mentre per il raffrescamento, la temperatura del dissipatore di calore dovrà essere il più bassa possibile. Le principali fonti di calore sfruttate sono il terreno, l'acqua e l'aria e la scelta della più indicata dovrà essere fatta in relazione del caso specifico.

L'energia geotermica

  • Saturday, 15 November 2014 01:29
  • Written by

L'energia geotermica deriva dal calore presente negli strati in profondità della crosta terrestre e può essere considerata una forma di energia alternativa, pulita e rinnovabile.

E' basata sui principi della geotermia, nonchè sullo sfruttamento del calore naturale della Terra ottenuto grazie all'energia termica sprigionata a seguito di processi di decadimento nucleare naturale di elementi radioattivi che si trovano all'interno della terra.

 

Oggi è possibile sfruttare tale energia attraverso gli impianti geotermici che garantiscono un ottimale clima interno, gradevolmente caldo nei mesi invernali e fresco durante quelli estivi, grazie all'utilizzo di una moderna tecnologia rispettosa dell'ambiente ed economicamente vantaggiosa.

 

La possibilità di garantire anche acqua fredda, utile per il raffrescamento nei periodi più caldi, permette agli impianti geotermici di essere un'alternativa molto valida agli impianti tradizionali. Il sistema geotermico infatti, comprende in un solo impianto tutte le funzioni generalmente destinate a due diversi apparecchi, ovvero la caldaia per riscaldare e il condizionatore per raffrescare.